Al fine di conoscere in maniera più approfondita la relazione tra i giovani e le nuove tecnologie, riteniamo fondamentale monitorare costantemente in che modo esse vengano utilizzate. Il primo approccio del nostro lavoro con le scuole consiste, infatti, in un questionario digitale proposto ai ragazzi. Il lavoro di screening ci permette di valutare peculiarità e eventuali problematiche di ogni classe. 

Il questionario è composto da diverse domande e indaga:

- disponibilità di strumenti tecnologici

- utilizzo, tempo e comportamento in ambito di social network, Youtube, videogiochi e ricerca di informazioni

- rischio internet correlato (adescamento, cyber-bullismo, comportamento dipendente, uso improprio di videogiochi, problemi relazionali, contenuti non adatti)

- autoefficacia nella gestione delle emozioni negative (Caprara & Gerbino, 2001)

- autoefficacia scolastica (Caprara, 2001)

- FOMO (Fear Of Missing Out) (Przybylski et al., 2013), costrutto che indaga come l'utilizzo dei social network da parte dei giovani sia dovuto alla paura di essere esclusi dai pari

Un altro obiettivo che ci poniamo è quello di validare uno strumento che permetta di valutare il rischio internet correlato in adolescenza. Per questo, fin dalla nascita del progetto, abbiamo approntato un questionario volto al raggiungimento di questo scopo. A nostro parere, è importante costruire uno strumento utile per individuare in modo preciso problematiche che sempre più interessano gli adolescenti e che spesso rimangono silenti.

Nelle slide presentiamo alcuni dati raccolti nell'anno scolastico 2016/17 nelle scuole della Provincia Autonoma di Trento.

RICERCA

@2017 by NAV  

  • Facebook Social Icon

Trentino - Alto Adige